L’Alaska “into the wild”, esce il nuovo libro della Milandri

In presentazione in anteprima sabato 27 maggio a San Benedetto del Tronto, e in uscita in distribuzione nazionale dai primi di giugno, il nuovo libro di Raffaella Milandri: “In Alaska. Il Paese degli Uomini Liberi.” Il quarto libro dell’autrice –scrittrice, fotografa, attivista per i diritti umani è sull’Alaska, e ha un filo comune coi precedenti: la narrazione di un avventuroso viaggio in solitaria, la storia di un popolo indigeno da salvare, in questo caso gli “eschimesi” Inupiaq, e il racconto dell’ incredibile abisso che separa ormai l’uomo “globalizzato” dalla natura e dalla essenza stessa dell’essere umano. Dice Raffaella Milandri: “In realtà è un libro di protesta, e di riflessione. La parola libertà non è mai stata così distante dal nostro stile di vita. Siamo inquadrati, catalogati, monitorati. In Alaska ho incontrato persone fantastiche che insegnano che la loro libertà ha un prezzo molto salato, come il cercatore d’oro John. “In Alaska. Il Paese degli Uomini Liberi” è un libro contro le discriminazioni, contro il consumismo”. E’ un libro più intimista dei precedenti della Milandri, che racconta l’avventura di chi vive in un contesto “moderno” dove non si è abituati a usare i cinque sensi per sopravvivere. E’ un viaggio “into the wild”, nel pericolo della natura, ma anche dentro se stessi. Aggiunge la Milandri: “Ecco, in “In Alaska. Il Paese degli Uomini Liberi”, prendo il lettore per mano, insieme a me, fin dalla prima pagina. Gli faccio vivere la mia esperienza, conoscere e amare paesaggi fantastici e persone stupende come il capitano Roy e il cercatore d’oro John. Gli rivelo i miei demoni e eroi, gli apro la mia valigia piena di paura e coraggio appallottolati insieme”.