Il nuovo factoring di BPER Banca tra tecnologia e innovazione

L’utilizzo della tecnologia come mezzo per semplificare il rapporto tra banca e intesa con i clienti è l’ultimo obiettivo raggiunto da BPER Banca. Presentato durante il convegno “Impresa e Factoring: strumenti ed opportunità di crescita”, il WIP (Webfactor Interactive Platform) altro non è che un nuovo, semplice, ed efficiente modo di fare factoring. Una nuova piattaforma interattiva che riguarda il pro soluto e pro solvendo permettendo un’immediata interazione tra cedente, ceduto e factor. Questa applicazione web, infatti, gestisce online tutti i vari processi tipici dell’operatività del factoring, permettendo al cliente di dialogare in tempo reale con la società di factoring, dematerializzando le transazioni e riuscendo in questo modo a ridurre tempi e costi delle operazioni in modo significativo.

pro soluto e pro solvendo BPER estero

Non solo, perché la Webfactor Interactive Platform è in grado anche di supportare la supply chain finance nel dialogo tra acquirenti, fornitori e società di factoring. Un esempio importante di quanto il Gruppo BPER stia investendo sempre più nella tecnologia per offrire ai suoi clienti un rapporto tra banca e cliente che va semplificandosi sempre più e, allo stesso tempo, diventa sempre più diretto. Proprio da un insieme di 4 banche del Gruppo BPER è nato il portale BPERestero, che amplia e migliora i processi di internazionalizzazione delle imprese fornendo online dati e informazioni importanti per aiutarle ad affermarsi nei Paesi esteri. Grazie all’aiuto di esperti del settore, che definiscono obiettivi dell’impresa, strategia operativa e supportano l’azienda passo dopo passo, ogni mercato del mondo potenzialmente vantaggioso sarà molto più vicino.