Il fashion blog come nuovo medium per la moda

Fino a qualche anno fa nessuno avrebbe potuto immaginare di leggere informazioni sulla moda internazionale al di fuori delle riviste del settore. Tutti, quindi, sia pure consapevoli di poter reperire sulla rete notizie attorno alle importanti sfilate, agli appuntamenti glamour del jet set e agli eventi in generale dedicati all’universo del lusso e dell’eleganza, avrebbero però trovato soltanto su testate rinomate articoli interessanti sulle idee dello stile in quel momento dominanti. L’avvento del fashion blog ha rivoluzionato la comunicazione sulla moda a tal punto da assurgere in pochi anni a riferimento essenziale per chi, amante dei look di maggiore tendenza, intenda, informandosi, costruirsi uno stile del tutto personale. Si è giunti pertanto ad una competizione inaspettata tra i giornali specialistici e le fashion bloggers, tra coloro cioè che hanno solo dopo decenni consolidato una identità credibile nel settore e chi, in brevissimo tempo, ha acquisito un pubblico vastissimo di lettori.

CHI SONO LE FASHION BLOGGERS

Nella maggior parte dei casi titolare di un fashion blog è una donna, prevalentemente giovane, che si diverte ogni giorno a postare articoli in cui è lei stessa ad apparire nelle foto presenti come modella. Elabora cioè un look costituito da vestiti ed accessori di cui indica dettagliatamente non solo il brand, ma anche le ragioni degli abbinamenti inventati. Certamente attenta anche agli spunti che derivano dalle passerelle che si svolgono in tutto il mondo o dai bizzarri look dei personaggi dello show business, l’autrice di un fashion blog tenta in particolare di concepire una propria idea dello stile che discenda cioè dal suo gusto individuale. Il che la rende peraltro veicolo fondamentale non soltanto di brands famosi, ma anche di quelle nuove marche che, sfruttando la sua popolarità, desiderino farsi conoscere dal suo popolo di followers. Pertanto una fashion blogger affermata, può attualmente risultare indispensabile per le campagne di marketing promosse dalle case di moda.

UN’ESPERIENZA DIRETTA

Intervistando Beba di dropofmood.com ci si rende conto che il fashion blog è ormai parte integrante della comunicazione moda. Infatti l’autrice ha aperto il suo blog, spinta da un amore incontenibile verso l’abbigliamento, con l’intenzione di esprimere questa sua passione ai futuri lettori delle sue pagine. Senza il desiderio di tramutare in business una sensibile vicinanza al fashion che fin da bimba la spingeva a prolungare le passeggiate con i suoi genitori nelle vie romane della moda, ha da subito ricevuto contatti da parte di brands che le chiedevano di pubblicizzare alcuni capi o accessori nelle sue pagine virtuali. Svolgendo con enorme passione il suo lavoro di professoressa di lingue, Beba tuttora sfrutta il suo tempo libero per rispondere non soltanto agli stimoli determinati dalle sue lettrici, ma anche alle numerose offerte di collaborazione che quotidianamente le giungono sulla sua posta elettronica.