Cos'è la motion design?

Quando Steve Jobs ha presentato il suo iPhone nel 2007, nessuno si aspettava che le nostre abitudini cambiassero così tanto. Eppure oggi dipendiamo dal nostro smartphone che ci consente di comunicare ma anche di giocare, leggere, lavorare o persino guardare video.

Quest’ultimo device è senza dubbio quello che ha conosciuto la crescita più forte con l’era digitale. Il produttore di apparecchiature di rete Cisco stima che entro il 2022 ci saranno circa 4,8 miliardi di utenti Internet in tutto il mondo e l’82% di tutto il traffico IP proverrà dai video.

Questa tendenza è confermata anche nella comunicazione delle aziende che vogliono raggiungere il proprio obiettivo in modo divertente e differenziante. Molti scelgono così il video in motion design.

Anche se molti hanno già sentito questa parola, pochi conoscono davvero la sua definizione. Ecco perché, in questo articolo, esamineremo la definizione di motion design e presenteremo i suoi principali vantaggi per un’azienda. Dalla realizzazione di video aziendali alla presentazione di progetti.

Definizione di motion design

Se traduciamo letteralmente questo termine inglese, abbiamo i due termini “motion“, ovvero “movimento, e “design“.

Il motion design può quindi essere definito come l’arte di dare movimento ai modelli. Pertanto, ciò consiste nel mettere in movimento, animare, diversi elementi grafici come immagini, pittogrammi o tipografia, tutti sincronizzati con il suono.

La tecnica del motion design è davvero decollata negli anni ’60 e sicuramente hai già visto una delle animazioni più famose usando questa tecnica: i crediti del film di James Bond diretto da Maurice Binder.

Da allora, il motion design si è evoluto molto e sono emersi nuovi stili come lo scribing video o il video stick.

Quale software utilizzare per il motion design?

Oggi ci sono diversi software creativi o applicazioni per realizzare motion design. I più noti sono il software Adobe Suite e Cinema 4D.  Abbiamo comunque un debole per la suite Adobe che è molto completa.

Nella creazione del video, le illustrazioni sono spesso realizzate in Adobe Photoshop o Adobe Illustrator e quindi animate in Adobe After Effect.

Il montaggio finale con audio viene spesso eseguito in Adobe Première Pro.

Perché usare il motion design?

1) La progettazione del movimento consente di impegnarsi e convertire

La principale qualità del motion design è la sua efficacia nel promuovere un prodotto, un servizio, un’attività o, più in generale, un’azienda.

Il 96% dei consumatori ritiene che il video sia un vero aiuto nel processo decisionale di acquisto.

In effetti, il consumatore grazie allo storytelling e all’universo grafico del video riconosce rapidamente il suo problema e si identifica. Si crea così un legame di fiducia con il marchio che distribuisce il video, facilitando l’azione.

Se carichiamo, il video motion design è come una pubblicità sul tuo sito che comunica con il tuo target.

2) Il motion design rende accessibili concetti complessi

Professionisti e aziende lodano i meriti del motion design, per la loro capacità di spiegare concetti complessi in modo intelligibile.

Il motion design combina infatti diversi elementi che faciliteranno la comprensione e l’assimilazione.

Il primo è l’uso dello schema. Come diceva Napoleone, un’immagine vale più di mille parole e da un punto di vista cognitivo questo detto è confermato perché la maggior parte della popolazione ha una memoria visiva. Inoltre, l’illustrazione semplifica la rappresentazione di concetti che avrebbero richiesto un grande investimento con una fotocamera professionale. Non hai bisogno di attori e puoi rappresentare tutto, che si tratti del bosone di Higgs o di Giove.

In secondo luogo, abbiamo la voce fuori campo che, attivando un altro senso, rafforza la comprensione. Il tono della voce associato alla musica creerà un’emozione che ancorerà il messaggio sempre più nella mente dello spettatore.

Infine, le tecniche di animazione: zoom, travelling, morphing consentono di stabilire connessioni tra concetti diversi sempre con un obiettivo educativo.

3) Motion design rende più facile essere referenziati su google

Tutti stanno lottando per essere al primo posto nella rete di ricerca di Google. Vi è, tuttavia, un altro canale che consente di superare i primi posti: Youtube.

Youtube è il secondo motore di ricerca dietro Google ed è a sua volta referenziato molto bene su Google. In effetti, Google ora offre video appena sotto i primi risultati di ricerca ed è molto più facile fare riferimento lì piuttosto che domande di testo.

L’ultima parola

Negli anni 2000, il sito Web era diventato lo strumento essenziale per le imprese. Senza dubbio, il modo migliore per raggiungere i tuoi obiettivi oggi è il video. Il video motion design è particolarmente apprezzato dai consumatori per il suo aspetto divertente e molto educativo e per le sue numerose animazioni grafiche.

Fai attenzione però perché il video in sé non è tutto, hai anche bisogno di una buona strategia di diffusione (specialmente sui social network) che lo accompagni, ma di cui parleremo in un prossimo articolo.