In partenza la seconda edizione del NASA Space Apps Challenge di Brescia

“Coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo sono quelli che davvero lo cambiano”. Steve Jobs

NASA Space Apps Challenge sbarca per il secondo anno a Brescia.

Evento organizzato da Chiara Chiesa e Andrea Giannattasio, (fondatori di INTERSTELLARS) con l’aiuto di Paolo Bellagente e i ragazzi di IEEE Student Branch Brescia.
Gara di sviluppo tecnologico promossa da NASA che si terrà in contemporanea mondiale in 225 città e 80 paesi, ha come scopo la creazione open source di soluzioni a problematiche spaziali e terrestri legate agli SDG 2030 (Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite).
Evento patrocinato da: Comune di Brescia, Fondazione ASM, ASI (agenzia spaziale italiana) ESA (agenzia spaziale europea) AIPAS (associazione delle imprese per le attività spaziali) Italy-America Chamber of commerce of Southeast.

Con il supporto di: BCC Agrobresciano, GP advanced projects, AQM, Enolgas.
Partners e altri supporters: HB hotels, Il Regno del Cinema, COSMOBSERVER, Advincere, Signorvino, Sarioli, Cooperativa tempo libero, Mo.Ca
La partecipazione all’evento è completamente gratuita, e a Brescia l’evento NASA Space Apps Challenge Brescia di terrà presso Palazzo Martinengo Colleoni, MO.CA. il 19 ottobre dalle 8:30 alle 20:00 e il 20 alle 8:00 fino alle ore 20:30.

Saranno presenti mentori, illustri ospiti e giudici nazionali ed internazionali del
mondo aerospaziale, scientifico e tecnologico tra i quali: Anamol Mittal, Alessio D’Ospina, Elena Toson e molti altri.

Durante la seconda giornata dell’evento verrà consegnato il premio INTERSTELLARS International Award per la categoria Best Global impact al Professor Emmanuele Macaluso per la campagna globale contro l’inquinamento luminoso da lui promossa Mission Dark Sky.

Se non c’è una strada, costruisci un razzo!