Compro Oro Quanto Pagano e in Quale Modalità

I compro oro Firenze, Torino, Napoli e di ogni altra città o luogo di italia sono attività commerciali che al contrario di altre basano il loro business non sulla vendita ma sull’acquisto di gioielli in oro di qualsiasi tipo ed in qualsiasi condizione essi si trovino.
Il ricavo dei compro oro è rappresentato dal margine che chi gestisce questo tipo di attività commerciale si ritaglia nella compravendita al netto delle spese.
Questi operatori propongono un prezzo di acquisto oro inferiore al prezzo al quale rivenderanno il prezioso metallo ai banchi dei metalli, questo margine rappresenta il guadagno dei compro oro.
Per effettuare una stima dei gioielli che i compro oro acquistano si procede prima alla pesatura degli oggetti e poi viene valutata la purezza dell’oro contenuto negli oggetti che generalmente corrisponde a 18 carati che è equivale al 75% di oro puro.
Oggi il prezzo medio di acquisto dei compro oro prevede uno sconto che va dal 10% al 20% a seconda delle zone e della politica aziendale scelta dall’operatore, oggi che il giro di affari si è ridimensionato il prezzo medio di acquisto si è alzato proporzionalmente alla quotazione oro del momento.
Una scelta fatta dalla quasi totalità dei compro oro per riuscire ad essere più competitivi rispetto alla concorrenza e acquistare la maggior quantità possibile di metallo prezioso.
Per quanto riguarda la modalità di pagamento, rispetto ai primi anni, in cui non vi era nessuna regolamentazione rispetto all’utilizzo dei contanti, oggi la situazione è molto cambiata.
La legge specificatamente fatta per regolamentare il settore ha stabilito il limite di utilizzo dei contanti per l’acquisto di oro a soli 500 euro, per cifre superiori l’operatore deve effettuare un pagamento tracciabile che deve far riferimento ad un conto corrente che deve essere utilizzato in modo esclusivo per pagare gli acquisti di oro dell’attività.
Per vendere i propri oggetti preziosi ad un compro oro è necessario anche essere muniti di un documento di identità valido con il quale attestare la proprietà degli oggetti venduti.