Viaggiare in Cina, Quale è il Clima del Paese Asiatico più Grande

Per un viaggio in Cina è bene conoscere le condizioni climatiche tenendo conto che queste devono essere distinte in quanto il suo territorio è estremamente vasto.
Il periodo migliore per un viaggio in Cina è il periodo di ottobre quando in più o meno in tutto il paese risulta essere predominante una temperatura che va dai 10 ai 20 gradi.
Il clima nella zona sud-est del paese è piuttosto mite quasi tutto l’anno, grazie alla predominanza di un clima subtropicale che contribuisce a mantenere alte le temperature medie oltre ad una certa umidità.
Per visitare la regione meridionale del Guilin, che è considerata una delle zone più belle della Cina è bene devi tenere presente che mentre la stagione invernale è caratterizzata da un clima fresco ma piacevole, la primavera è contraddistinta dalla stagione delle piogge.
Per quanto riguarda l’estate la Cina raggiunge temperature piuttosto elevate che insieme ad un clima umido possono portare alcune giornate ad essere piuttosto afose.
L’estate viene comunque spesso interrotta dalle piogge che interrompano il clima afoso portando alcune giornate fresche.
Per quanto riguarda la stagione invernale nel nord della Cina si possono raggiungere temperature anche ampiamente al di sotto dello zero.
Il clima è una componente importante da tenere in considerazione per un viaggio in Cina poiché il vasto territorio del paese è pieno di attrazioni naturali e non che si trovano all’aperto che in caso d cattivo tempo sarebbero difficile da visitare in modo adeguato.
Per favorire la conoscenza di queste attrazioni turistiche il governo ha deciso di aprire le visite anche ai turisti che fanno scalo negli aeroporti cinesi per proseguire per altre destinazioni per mezzo di permessi temporanei che possano durare da dalle 24 fino alle 72 ore.
Per ottenere questi permessi per visitare la Cina non è necessario rivolgersi ai consolati o ad alcuna agenzia visti Firenze o di qualsiasi altra città in cui queste operano, è sufficiente fornire alle autorità aeroportuali la prova di essere in possesso di un biglietto per proseguire il viaggio per un’altra destinazione al di fuori del territorio cinese.